PIÙ PARITÀ PER LE PARITARIE, PIÙ LIBERTÀ PER TUTTI

Il 15/06/2020 dalle 12.45 il web-pressing parlamentare" sulle scuole paritarie.
Per registrarsi, il link Zoom*

Home



Scuole paritarie, “web-pressing” parlamentare oggi alle 12,45 il webinar

Un alto numero di scuole paritarie potrebbe non riaprire a settembre. Abbandonare più di 300mila studenti comporterebbe per lo Stato non solo una sconfitta, ma anche un aggravio economico.

Senza contare che un sistema pubblico non pluralista sarebbe un grave danno per il Paese e per la libertà di tutti.

È un argomento che trova consensi trasversali, e non potrebbe essere altrimenti, essendo super partes a qualsiasi indirizzo politico, culturale e sociale.

La sopravvivenza della scuola pubblica paritaria è un tassello essenziale per la libertà.

Per questo, oggi alle 12.45 prenderà il via il primo “web-pressing” parlamentare organizzato dalle 50 associazioni non profit dell’appello pro-paritarie (Comitato Polis Pro Persona) e da “Ricostruire”. A pochi giorni dal voto alla Camera sul “Dl Rilancio” occorre un impegno eccezionale del Parlamento perché sia data alle scuole paritarie la possibilità di accogliere i propri studenti, a settembre.

Quello che si chiede è un impegno straordinario del Parlamento a partire da Maria Elena Boschi (Iv), Maria Stella Gelmini (Fi), Giancarlo Giorgetti (Lega), Stefano Lepri (Pd), Giorgia Meloni (FdI), nonché ad Anna Ascani, viceministra alla Pubblica istruzione, che si alterneranno collegandosi con la piattaforma. L’incontro webinar sarà introdotto da un saluto scritto della senatrice Maria Elisabetta Casellati, presidente del Senato della Repubblica.

Per registrarsi, il link Zoom: https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZ0qceGopzwpHtOraEd-Rt9xqJaEK3ngTEPg

Puoi seguire la diretta: https://www.facebook.com/ricostruireITA/

Dalle 12.30 sarà disponibile il link al singolo post con la diretta

 



Inviaci il tuo sostegno per l’effettività delle cure palliative e il rispetto della professionalità medica a: info@polispropersona.com

 

Mancano questi pochi giorni al 24 settembre 2019, quando si svolgerà l’udienza della Corte costituzionale che, molto probabilmente, si concluderà come anticipato dall’ordinanza n 207/18 e cioè con la sostanziale introduzione dell’eutanasia in Italia attraverso la via giudiziaria, se il Parlamento non interverrà prima approvando la proposta di legge “Pagano”.

La p.d.l. Pagano è l’unica proposta che non contiene norme che apriranno le porte alla morte medicalmente procurata nelle strutture sanitarie e che si limita a un aggiornamento dell’art. 580 del Codice penale, così fornendo esplicitamente alla Corte una risposta che dovrebbe arrestare il preannunciato tragico percorso verso l’eutanasia per sentenza.

 

Video trasmesso alla Camera dei Deputati in data 18 Giugno 2019

 

 

Per saperne di più: leggi la relazione di Alfredo Mantovano; leggi la relazione di Assuntina Morresi

EUTANASIA.
ASSOCIAZIONI E PARLAMENTARI: INCARDINARE LA PROPOSTA PAGANO
APPELLO PERCHE’ CAMERE SI ESPRIMANO SU FINE VITA PRIMA DEL 24 SETTMBRE

 

LIBERO COORDINAMENTO INTERMEDIO POLIS PRO PERSONA è un gruppo di associazioni no profit.

Nasce con l’iniziativa del seminario di lavoro a proposito delle conseguenze dell’ordinanza n. 207/18 della Corte costituzionale, con cui si vorrebbe imporre al Parlamento di legiferare sull’eutanasia entro il 24 settembre 2018. Il seminario  si è svolto l’11 luglio ed è accessibile a questo link.

Oltre tre ore e mezza di straordinario confronto fra 32 associazioni con parlamentari di tutti i gruppi e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio:

Leggi il comunicato: OSPEDALI PRO MORTE? SCONGIURARE SUBITO IL PERICOLO DI MENO VITA PER TUTTI


Se vuoi che la Camera eserciti il suo ruolo e approvi la pdl Pagano per impedire alla Corte costituzionale di introdurre l’eutanasia per sentenza, manda una mail all’ufficio di Presidenza e ai capigruppo della Camera.

Compila il form per inviare anche tu
alla Camera dei Deputati la tua mail a sostegno della vita:

 


 

Una mail sarà inviata ai seguenti indirizzi: segreteriaistituzionale.fico@camera.it,vicepres.carfagna@camera.it,segreteria.spadoni@camera.it,segreteria.rosato@camera.it,vicepres.rampelli@camera.it,fontana_g@camera.it,questore.cirielli@camera.it,dinca_f@camera.it,scoma_f@camera.it,segreteria.comaroli@camera.it,segreteria.liuni@camera.it,cancelleri_a@camera.it,segreteria.liuzzi@camera.it,pastorino_l@camera.it,colucci_a@camera.it,tateo_a@camera.it,segreteria.tateo@camera.it,segreteria.daga@camera.it,daga_f@camera.it,amitrano_a@camera.it,presidenza.forzaitalia@camera.it,fdi.presidenza@camera.it,segpres.lega@camera.it,leu.presidenza@camera.it, misto.presidenza@camera.it,segpres.m5s@camera.it,pd.segreteriadelrio@camera.it)
 


Accettazione privacy policy

 
 

 

 

LIBERO COORDINAMENTO INTERMEDIO
POLIS PRO PERSONA

ALEF – Associazione Liberi e Forti, ALLEANZA CATTOLICA, Associazione difendere la vita con Maria, Associazione I cammini di Francesco, Associazione Italiana Ginecologi Ostetrici Cattolici, Associazione Italiana Psicologi e Psichiatri Cattolici, Associazione Ai.Bi. Amici dei Bambini, Associazione Nazionale FAMIGLIE NUMEROSE, Associazione Nonni 2.0, Associazione Steadfast Onlus, Associazione RISVEGLIO, Associazione TRA NOI, Avvocatura in missione, Centro Studi Rosario LIVATINO, Collactio-orientecristiano, Comunitá Papà Giovanni XXIII, Cuore azzurro, L’albero, COSTRUIRE INSIEME, Comitato Difendiamo i nostri figli, Comitato di collegamento di cattolici per una civiltà dell’amore, Fondazione De Gasperi, FORUM CULTURA PACE E VITA ETS, Etica & Democrazia, ESSERCI, Forum delle Associazioni Sociosanitarie, MCL – Movimento Cristiano Lavoratori, Movimento mariano Regina dell’Amore, Medicina e Persona, MOIGE-Movimento Italiano Genitori, Movimento per la VITA, Movimento PER: Politica Etica Responsabilità, Politicainsieme, Osservatorio parlamentare “VERA LEX?”, Rete Popolare, Società Italiana di Bioetica e Comitati Etici, UCID comitato scientifico, Unione Farmacisti Cattolici Italiani, Vivere Salendo

Questo spazio web è liberamente usato da un gruppo di associazioni no profit per iniziative condivise che appaiono funzionali al bene comune dell’Italia.